Uniquepiece
-
Maria Salvador
Maria Salvador (all’anagrafe Maria Cristina Vicini Cecchin) nasce a Sorengo (Svizzera) il 24 giugno 1969. Trascorre l’infanzia e l’adolescenza a Claro, a stretto contatto con la natura, per trasferirsi poi a Lugano, città che le rimarrà profondamente nel cuore. Motivi professionali la portano oltralpe, inizialmente a Basilea, poi a Berna e Friborgo dove tuttora vive, dopo un breve ritorno nella sua Lugano. Sebbene i suoi studi e la sua professione siano di carattere finanziario-amministrativo, nel corso degli anni e fin da giovanissima, riesce a coltivare la sua vera passione, l’espressione della sua interiorità ed emotività. Gli strumenti da lei utilizzati a questo scopo sono la scrittura (in forma poetica e di racconto) e la pittura. A quest’ultima si rivolge soltanto pochi anni fa, ma vi trova subito un efficace mezzo di espressione, privilegiando l’immediatezza e la visione spesso onirica della realtà. Le sue stesse parole riescono a descrivere molto chiaramente la sua idea di pittura: “Disegnare è ridere. E’ esprimere la mia libertà assoluta attraverso la manifestazione artistica degli aspetti più nascosti del mio carattere, senza barriere di forma, convenzioni o regole, lasciando spazio solo a vento sole e cielo. In questo modo, ho sperimentato un altro stadio nell’evoluzione dello scrivere. Dipingere mi ha permesso di raggiungere un livello espressivo più profondo, il colore diventa voce di una storia fantastica. Ogni colore ha un carattere proprio e ho imparato a riconoscerlo dal profumo dell'aria di un istante, ad aspettare i tempi del vento, a rispettare o meno i bordi, a capire che ogni colore combina con gli altri e non combina a seconda della forma dello spazio e del prato, il mio e quello di tutti... Così ho imparato a musicare le parole e le sfumature del cielo di notte e i colori sono divenuti testi infiniti, portatori di messaggi mai scritti prima.” La pittura, quindi, come evoluzione espressiva della scrittura, per superarne i confini. Là dove le parole non arrivano, riescono invece i colori, liberi da ogni forma di costrizione linguistica, liberati dall’influenza della ragione che sempre aleggia sulla scrittura, inducendo a descrivere e dettagliare, togliendo immediatezza e spontaneità. Libertà, questa, che consente invece ai colori di accedere alle emozioni e ai pensieri celati nella parte più remota dell’anima. L’evoluzione espressiva dalla scrittura alla pittura è anche sottolineata dal diverso nome dell’artista/pittrice, Maria Salvador e dell’artista/scrittrice, Cristina Salvador.
ART. U1300Autoritratto
ART. U1306Fiume
ART. U1298Contenitore
ART. U1293Ispirazione
ART. U1294Sono nato
ART. U1295Germogli di vita
ART. U1296Raccolto quotidiano
ART. U1282Scambio
ART. U1281Squarcio su genoma umano
ART. U1299Lampadario da camera da letto
ART. U1302Sposa nel bosco
ART. U1292Uomo in costruzione
ART. U1297Dimostrazione che il cielo...
ART. U1304Girotondo
ART. U1287Serenita'
ART. U1285Cassiopea
ART. U1286Emozioni
ART. U1303Carita'
ART. U1290Un'anima
ART. U1291Immensita'
ART. U1283Poesie
ART. U1284Acquolina d'amore
ART. U1301Confidenza con il cielo
 

 
Uniquepiece
Copyright ©2007-2008 UniquePiece.ch - Tutti i diritti riservati
Site by Arcaweb
Unique Piece, Pezzi unici, artigianato, dipinti, arte, disegni, quadri, composizioni, collages, decorazioni, lampade, acquarelli, UniquePiece Agno - Lugano (Switzerland), Ticino, Svizzera, Lugano